Michel Foucault e la filosofia. Una traccia di lettura dei corsi al Collège de France

Pierpaolo Cesaroni

Abstract


L’ultimo corso che Foucault tenne al Collège de France, intitolato Il coraggio della verità, è l’atto conclusivo della ricerca diretta al tema dell’etica nell’antichità che lo tenne impegnato negli ultimi anni di vita, a partire dal 1980. Atto conclusivo non solo per motivi biografici (Foucault morì purtroppo tre mesi dopo aver terminato le lezioni), ma anche per ragioni sostanziali, nel senso che lo stesso Foucault lo presentò esplicitamente come punto di arrivo del «trip greco-latino» iniziato con il corso del 1980, Il governo dei viventi (anch’esso pubblicato di recente). Il nucleo problematico che percorre dall’inizio alla fine Il coraggio della verità è, infatti, quello stesso che sta alla base di tutti gli altri corsi precedenti dedicati all’antichità e che definisce la modalità di accesso ad essa proposta da Foucault: il rapporto del soggetto alla verità. Nel corso degli anni tale questione viene riproposta, ripensata e continuamente riarticolata, privilegiando di volta in volta differenti ambiti discorsivi: Sofocle, i dialoghi socratici di Platone, gli stoici e infine, nel corso del 1984, i cinici.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial 4.0 International License.